Eventi Reggio Emilia

Fotografia Europea a Reggio Emilia

Fotografia Europea edizione 2019

 

Ami la fotografia? La consideri un’arte? Vuoi vedere una mostra fotografica disseminata in tutta la città nei luoghi più suggestivi di Reggio Emilia? Se hai risposto si ad una o più domande non puoi allora perderti Fotografia Europea, la manifestazione culturale dedicata alla fotografia contemporanea promossa dal Comune di Reggio Emilia e dalla Fondazione Palazzo Magnani.

Io non sono una fotografa ma amo molto quest’arte. Proprio ieri, mi sono detta: “Voglio andare a Fotografia Europea!” così mi sono avventurata sul sito loro sito ed ho scoperto una cosa; la manifestazione è talmente vasta che, per venirne fuori, ti occorrono ore per capire cosa veramente ti interessa vedere. Ho quindi deciso di scrivere questo articolo per semplificare chi avesse deciso come me di visitarla.

 

fotografia_europea_reggio_emilia

Luigi Ghirri fotografo reggiano

 

Fotografia Europea nasce nel 2006 e si ispira al modello fotografico promosso dal fotografo reggiano Luigi Ghirri. Per Ghirri la fotografia era un mezzo per riflettere e mettere in discussione quella che è la realtà.

Fotografia Europea sarà affiancata anche da altri eventi, workshop, spettacoli e conferenze. Un ricco calendario dunque per chi deciderà di seguire la manifestazione.

 

Il tema di Fotografia Europea edizione 2019

 

Ogni anno, un comitato scientifico, sceglie quello che sarà il tema centrale della mostra. Quest’anno il tema è “Legami. Intimità, relazioni, nuovi mondi”. Si parlerà dunque di relazioni umane in senso lato.

 

fotografia_europea_2019

La valorizzazione della città

 

Le esposizioni collegate a Fotografie Europea si snodano in tutta al città  dando così la possibilità non solo di visitare mostre promosse da grandi artisti ma anche di far sfoggio di edifici storici della città spesso sconosciuti ai reggiani stessi. Ogni anno luoghi riqualificati o edifici solitamente chiusi al pubblico vengono resi accessibili grazie a Fotografia Europea. Lo scopo è quello di valorizzare il patrimonio storico-artistico della città e renderlo fruibile ai cittadini stessi.

Ecco quali saranno gli edifici che ospiteranno le mostre:

  • Palazzo Magnani
  • Palazzo da Mosto
  • Sinagoga
  • Chiostri di San Pietro
  • Chiostri di San Domenico
  • Battistero e Chiostri di San Nicolò
  • I sotterranei del Teatro Valli
  • Spazio Scapinelli
  • Spazio Gerra
  • Biblioteca Panizzi

 

fotografia_europea_2019

I Chiostri di San Pietro

Circuito Off di Fotografia Europea 

 

Si affianca alle mostre centrali di Fotografia Europea anche il Circuito Off, mostre ed eventi promossi in maniera indipendente da privati, associazioni o gallerie. Potremo vedere dunque esposizioni di artisti affermati così come quelle di talenti emergenti. Chiunque lo voglia può ogni anno organizzare in modo del tutto autonomo una propria esposizione. In questo modo, luoghi quali attività commerciali o spazi informali, prendono vita illuminati dalle esposizioni di questi artisti.

 

fotografia_europea_2019

Mostre @offschool di Fotografia Europea

 

Il programma Circuito Off coinvolge anche le scuole della città e della provincia con lavori realizzati dai bambini affiancati dai loro insegnati nel progetto mostre@offschool .

 

fotografia_europea_2019

 

Fotografia Europea lungo la via Emilia

 

Grazie all’interessante partneship con importanti istituzioni culturali e artistiche in tutta la regione, Fotografia Europea sarà affiancata da altre esposizioni in vari luoghi. Qui di seguito vi elenco le sedi delle nove mostre proposte a livello regionale.

 

  • Collezione Maramotti – Reggio Emilia (dal 14 aprile al 28 luglio): Margherita Moscardini “The fountains of Za’Atari”; Atelier dell’Errore – “AdE Identikit 01”
  • CSAC Centro Studi e Archivio della Comunicazione – Parma (dal 13 aprile al 12 maggio) “Nuove figure in un interno”
  • Linea di Confine per la Fotografia Contemporanea – L’Ospitale – Rubiera (RE) (dal 13 aprile al 9 giugno) “Relazioni”
  • FMAV Fondazione Modena Arti Visive – Modena (dal 23 marzo al 25 agosto) Franco Fontana – “Sintesi”
  • Fondazione MAST – Manifattura di Arti Sperimentazione e Tecnologia – Bologna (dal 2 febbraio al 22 aprile) Thomas Struth – “Nathure & Politics”
  • MAR | Museo d’Arte della città di Ravenna – Oliviero Toscani |”Più di 50 anni di magnifici fallimenti” (dal 14 aprile al 30 giugno); Arrigo Dolcini. Professione fotografo | “Marina di Ravenna negli anni ‘50 e ‘60” (dal 28 aprile al 3 giugno); Looking On | “Sguardi e prospettive sulla fotografia emergente in Italia” (dal 4 maggio al 30 giugno)

fotografia_europea_2019_studio_blanco

Il Giappone a Fotografia Europea

 

Il paese ospite dell’edizione 2019 sarà il Giappone che, grazie al patrocinio dell’Istituto Giapponese di Cultura di Roma e alla collaborazione della Fondazione Italia Giappone, lavoreranno per promuovere la cultura giapponese in Italia. Visiteremo così il paese del sol levante attraverso un racconto fotografico fatto dagli artisti invitati a prender parte alla mostra.

Sede delle esposizioni legate al paese orientale saranno i Chiostri di Pietro.

 

fotografia_europea_2019_Reggio_Emilia

Chiostri di San Pietro

Mostre di Fotografia Europea 2019

 

Fotografia Europea ha preso il via il 12 aprile e sarà visitabile fino al 9 giugno. 

In seguito vi elenco le mostre principali e dove potrete visitarle.

 

  • Palazzo Magnani – Horst P. Horst | A Beautiful Image
  • Palazzo da Mosto – Larry Fink | Unbridled Curiosity |Michele Nastasi | Arabian Transfer
  • Sinagoga – Vincenzo Castella | Urban Screens
  • Chiostri di San Pietro – Francesco Jodice | Rivoluzioni |Jacopo Benassi | Crack |Ryuichi Ishikawa | Mitsugu |Kenta Cobayashi | Photographic Universe | Motoyuki Daifu | Holy Onion |Pixy Liao | Experimental Relationship (2007 to now) |Justine Emard | La notte dei tempi |Vittorio Mortarotti | The First Day Of Good Weather |Pierfrancesco Celada | Japan, I wish I knew your name |Samuel Gratacap | Fifty-Fifty |Speciale diciottoventicinque | Collaboration/Matter | Master of Photography, The Exhibition
  • Battistero e Chiostri di San Nicolò – Giovanni Chiaramonte | Verso Gerusalemme
  • Sotteranei del Teatro Valli – Jaakko Kahilaniemi | 100 Hectares of Understanding |Lucie Khahoutian The Tapestry In My Room
  • Spazio Scapinelli – Obiettivo Granata 1919/1929. Origine e ascesa della Reggiana Calcio
  • Spazio Gerra – …Confessioni. Canzoni vissute
  • Chiostri di San Domenico – Giovane Fotografia Italiana #07 | Ropes/Corde
  • Scatta la cultura. Un viaggio nel patrimonio dell’Emilia Romagna
  • Biblioteca Panizzi – Famiglie. Un mondo di relazioni. I fondi fotografici delle famiglie in biblioteca Panizzi

 

atelier_via_dei_due_gobbi_circuito_off

Atelier di via Dei due Gobbi

 

Lascio  a voi la scelta ora. Cosa privilegerete? Mostre di artisti affermati, giovani artisti sconosciuti o vi lancerete alla scoperta dei luoghi nascosti della nostra città? Fatemi sapere!

 

 

 

 

You Might Also Like

No Comments

    Leave a Reply